Truck  |  Eventi e fiere 

Affidabile ed efficiente nell'impiego – MAN Nutzfahr­zeuge alla fiera INTERSCHUTZ 2010 di Lipsia.

Con la squadra ed il materiale veloci, sicuri ed affidabili sul luogo d'intervento: pompieri ed organizzazioni della Protezione Civile si affidano ai veicoli industriali MAN.

Alla più grande fiera internazionale per il soccorso, la protezione antincendio e civile, la INTERSCHUTZ di Lipsia dal 7 al 12 giugno 2010, MAN Nutzfahrzeuge presenta una vasta gamma di soluzioni di grande praticità. Per le molteplici modalità d'intervento dei pompieri e della protezione antincendio e civile, MAN offre un vasto portfolio di prodotti da 7,49 fino a 44 tonnellate di peso complessivo ammesso come base affidabile ed economica per allestimenti realizzati appositamente per impieghi specifici. Sei autocarri allestiti comprovano la competenza tecnologica allo stand di MAN. Altri circa 35 veicoli MAN potranno essere visitati presso gli stand degli allestitori. Una soluzione tecnica davvero unica a livello mondiale, che risveglia il grande interesse dei pompieri, è l'innovativo sistema di trazione MAN HydroDrive®.

Le gamme MAN TGL, TGM, TGS e TGX offrono ai pompieri comunali ed aziendali una vasta gamma di mezzi per i molteplici compiti d'intervento. Vanno poi aggiunte le gamme CLA e TGS WW progettate in modo particolare per le condizioni d'intervento nei Paesi extra-europei. Per quanto riguarda le speciali esigenze di protezione antincendio in aeroporti è a disposizione poi la gamma SX ad alte prestazioni off road e dotata di potenti motori. Le tarature disponibili vanno da 110 KW (150 CV) fino a 735 kW (1000 CV).

Il mercato dei veicoli antincendio e dei mezzi per il soccorso tecnico nella categoria di peso oltre le 6 tonnellate contava in Germania negli anni passati circa 1500 unità. Se nel 1990 la quota di mercato di MAN era assestata ancora sul sei percento, nell'ultimo anno ha raggiunto invece un ragguardevole 44 percento. Soprattutto nei Paesi di lingua tedesca sono di norma i comuni gli acquirenti, per cui nella maggior parte dei casi vengono ordinati veicoli singoli. Quando invece la fornitura passa attraverso grandi enti regionali o istituzioni statali, gli ingenti ordini che ne derivano il più delle volte arrivano a MAN. In Germania l'Ufficio federale per la protezione della popolazione e l'aiuto civile in caso di catastrofi ha ad esempio commissionato 190 autopompe (LF-Kat) su MAN TGM 13.250 4x4 BL-FW. Anche la Bundesanstalt Technisches Hilfswerk (Istituto federale per il soccorso tecnico) ha messo in servizio un numero considerevole di veicoli MAN: 56 mezzi porta-attrezzature GKW 1 su MAN TGM 18.280 4x4 BB e 54 mezzi porta-attrezzature GKW 1 su MAN TGM 18.290 4x4 BB. Si sono poi aggiunti 145 veicoli multifunzione MzKW su MAN TGM da 18 tonnellate con cabina doppia. All'INTERSCHUTZ 2010, allo stand di MAN Nutzfahrzeuge sono esposti un LF-Kat ed un GKW 1. L'11 giugno 2010 nello stesso stand avrà luogo la consegna del GKW 1 nella sua tipica verniciatura blu ultramarino ad una sezione locale del soccorso tecnico alla presenza del Presidente della relativa Agenzia Federale.

Altri ordini ingenti in corso provengono ad esempio dall'Egitto. In questo caso specifico si tratta di 105 MAN TGM, che verranno allestiti come autopompe da costruttori locali, e di 21 TGA WorldWide in versione di trattori stradali per semirimorchi cisterna della capacità di 35 metri cubi. Di recente sono stati forniti in Giordania undici autobotti antincendio su MAN TGL e MAN TGM, entrambi con cabina doppia. I corpi pompieri in Cina mettono in servizio undici grandi autobotti antincendio per il trasporto di 18.000 litri d'acqua su MAN TGA 41.480 della gamma MAN TGA WordWide. In aggiunta alle 23 autobotti antincendio fornite tre anni fa, quest'anno in Vietnam saranno inviati ai pompieri 11 nuovi veicoli su MAN TGM.

Il programma di veicoli antincendio di MAN

Affidabilità e flessibilità elevate contraddistinguono le gamme di autocarri MAN. Per ogni modalità d'intervento e tipo di allestimento MAN Nutzfahrzeuge è in grado di offrire l'autotelaio adatto. Le prese di forza forniscono la potenza necessaria per l'azionamento di pompe antincendio centrifughe, generatori di corrente, pompe idrauliche e compressori dell'aria. Specifiche trasformazioni settoriali vengono eseguite al mezzo d'intervento dal Modification Competence Center di MAN.

MAN TGL – l'accesso alla Trucknology® Generation

Il MAN TGL è prodotto in serie come autotelaio a due assi con trazione predisposta esclusivamente per l'uso su strada in numerose varianti nella categoria di peso da 7,49 fino a 12 tonnellate. La sicurezza durante il viaggio con sirena di allarme attivata è garantita dal fatto che anche questa gamma può essere equipaggiata con l'ESP (programma elettronico di stabilità), che oggi non fa ancora parte della dotazione standard in questa categoria di veicoli. Il programma offre motori performanti a 4 e 6 cilindri con ricircolo dei gas di scarico e sistema d'iniezione Common Rail da 110 kW (150 CV) a 184 kW (250 CV). A seconda delle esigenze di mercato, tutti i livelli di potenza soddisfano le normative Euro 4, Euro 5 oppure lo standard antinquinamento EEV (Enhanced Environmentally Friendly Vehicle), attualmente il più restrittivo, senza dover ricorrere all'utilizzo di ulteriori additivi, come ad esempio l'AdBlue®. Con ciò si ha un effetto positivo nei veicoli antincendio dovuto al maggiore spazio sul telaio ed alla maggiore portata utile, dal momento che non è necessario il montaggio di un ulteriore serbatoio. Aumenta inoltre la sicurezza operativa in quanto il conducente fa rifornimento soltanto di diesel. Un'altro alleggerimento per il conducente è costituito dal cambio automatizzato MAN TipMatic®, che gli consente di concentrarsi esclusivamente sulla guida.

Si rivela grande il "piccolo" MAN, con la possibilità di scelta dei passi ruota, delle lunghezze del telaio e delle cabine. A ciò si aggiunge la spaziosa cabina che può trasportare fino a sette persone e soddisfa i requisiti della DIN EN 1846. Il sedile a panca a quattro posti è provvisto di singoli schienali con appoggiatesta e cinture automatiche a tre punti. La produzione e la finitura interna hanno luogo, come per altri modelli di cabine, nello stabilimento MAN di Steyr. L'installazione di due sedili con supporto integrato per l'apparecchio di protezione della respirazione non crea alcun problema strutturale agli allestitori.

In tal modo il MAN TGL può essere benissimo allestito come TSF-W, StLF 10/6, LF 10/6-strada oppure GW-L1, tanto per fare solo qualche esempio di autopompe e mezzi porta-attrezzature del catalogo tedesco di veicoli standard. La gamma di applicazioni è più ampia se si considerano i veicoli per la direzione d'intervento, le autobotti con cisterna di piccole dimensioni, i mezzi porta-attrezzature con respiratori, gli autocarri di approvvigionamento oppure i veicoli porta container.

MAN TGM – lo sgobbone dei pompieri

La gamma MAN TGM copre il segmento fino a 10 tonnellate di peso totale ammesso e come due assi arriva a 18 tonnellate. In tal modo si rivela essere una perfetta base per allestimenti come autopompa con cabina multiposto dall'LF 10/6 fino all'HLF 20/16, per autopompe antincendio di tutte le dimensioni fino al TLF 20/40-SL, come mezzo di soccorso con piattaforma aerea in versione di autoscala o di albero telescopico, come veicolo porta-attrezzature specifiche, ad esempio il GW-L2, come veicolo polisoccorso RW oppure porta container: tanto per fare solo qualche esempio. Anche a livello internazionale si trovano molti MAN TGM come autobotti e veicoli polisoccorso o porta-attrezzature specifiche con allestimenti conformi alle normative specifiche dei Paesi interessati.

I 184 kW (250 CV) vengono erogati dalla motorizzazione di base della gamma TGM. I 213 kW (290 CV) e 250 kW (340 CV) completano i livelli di potenza dei motori. Anche questi moderni sei cilindri con sistema d'iniezione Common Rail sono conformi alle norme Euro 4 ed Euro 5 nonché al più restrittivo standard EEV senza dover ricorrere all'impiego di additivi per la depurazione dei gas di scarico. L'offerta di cabine, che soddisfano in pieno i loro utenti per il comodo accesso, lo sfruttamento oculato degli spazi e la strumentazione, comprende le versioni C, L e LX e le cabine doppie a quattro porte. Anche nella gamma media MAN sono disponibili il programma elettronico di stabilità ESP ed il cambio automatizzato MAN TipMatic®. L'equipaggiamento, costituito per l'80 percento da MAN TipMatic®, è una dimostrazione dell'elevato posizionamento sul mercato. Se il veicolo a trazione integrale percorre tratti fuori strada, il conducente non ha che da impostare il selettore cambio del software fuoristrada opzionale su Dx. Il software offroad esegue i cambi marce solo ad un elevato numero di giri e reinnesta più velocemente la frizione in modo che la trazione in salita o su un fondo friabile non subisca interruzioni. Un ulteriore prezioso aiuto durante la partenza in salita è costituito dallo speciale freno proposto per la versione a trazione integrale. L'azionamento dell'apposito pulsante sul cruscotto mantiene la pressione frenante su entrambi gli assi anche nel caso che il piede si sposti dal freno al pedale dell'acceleratore. La trazione integrale nella gamma MAN TGM è disponibile in versione inseribile oppure permanente.

Sull'autotelaio a trazione integrale da 13 tonnellate della gamma TGM, a seconda delle più diverse modalità d'intervento, il carico può essere aumentato o diminuito in un ambito compreso tra 10 e 15,5 tonnellate. Questo autotelaio a trazione integrale fornito all'industria che produce attrezzature antincendio si differenzia dalla versione tradizionale a trazione integrale. Questi i punti principali: la cabina è posizionata più in basso sul telaio perché i pompieri, pur richiedendo trazione integrale ed elevata altezza libera da terra sotto gli assi, hanno bisogno contestualmente di un accesso possibilmente basso e di una limitata altezza complessiva del veicolo allestito. Se un'autopompa con cabina equipaggio lunga deve essere realizzata sul MAN TGM, al momento della fornitura l'aspirazione aria e l'impianto di scarico si trovano già in posizione posteriore sul telaio, in modo da offrire spazio per l'accesso abbassato nell'abitacolo. L'equipaggiamento specifico antincendio comprende, ad esem­pio, anche il dispositivo di avviamento e arresto del motore. In tal modo il conducente è in grado di attivare il motore dal quadro di comando pompe.

Davvero unica in questa categoria è la sospensione pneumatica di serie sull'asse posteriore. Essa garantisce la massima protezione del prezioso carico in caso di scossoni. Il comando elettronico imposta un livello di marcia costantemente uniforme, indipendentemente dal grado di riempimento del serbatoio. Questo favorisce la stabilità e la sicurezza di marcia. Movimenti di rollio dell'allestimento, ad esempio per carenza d'acqua nel serbatoio durante il rientro dal luogo d'intervento, vengono compensati con maggiore sensibilità e velocità di reazione. La depressurizzazione dei soffietti sull'asse posteriore, premendo il pulsante, abbassa di nove centimetri l'allestimento; un piccolo aiuto per accedere più facilmente al carico. I due soffietti per lato sporgono appena dalla zona d'ombra della ruota e si trovano nell'area dei parafanghi. In questo modo nessun componente sul telaio limita lo spazio per gli allestimenti posizionati in basso a monte e a valle dell'asse posteriore. Le sospensioni pneumatiche integrali, opzionali sul MAN TGM da 12 e da 15 tonnellate con trazione predisposta esclusivamente per l'uso su strada, consentono l'abbassamento del veicolo di alcuni centimetri quando si attraversano passaggi bassi o portoni d'accesso a magazzini attrezzi.

MAN TGS – veicolo collaudato per carichi pesanti

Dal suo debutto di quasi tre anni fa, la gamma MAN TGS, disponibile a due, tre o quattro assi, ha assunto un ruolo di prim'ordine nel settore dei veicoli antincendio pesanti. Autobotti di grandi dimensioni, come la TLF 20/40-SL, autobotti industriali, veicoli polisoccorso, autoscale o alberi telescopici nonché veicoli porta container per interventi settoriali specifici. La gamma da 18 a 41 tonnellate è equipaggiata di serie con la cabina di guida M, a scelta a tre posti. Su richiesta possono essere ordinate anche le più spaziose cabine L o LX. I moderni motori in linea a sei cilindri con sistema di iniezione Common Rail coprono un range di potenze compreso tra 235 kW (320 CV) e 397 kW (540 CV). Essi soddisfano, a seconda delle esigenze di mercato, le norme Euro 4, Euro 5 o il più restrittivo standard EEV. Soprattutto durante il viaggio verso il luogo d'intervento il cambio automatizzato MAN TipMatic® sa farsi apprezzare. Il conducente può in tal modo concentrarsi maggiormente sul traffico. La gamma TGS offre una notevole varietà di configurazioni con terzi assi centrali e trainati, sistemi di sospensione e la scelta fra trazione integrale innestabile oppure permanente.

MAN TGS WW – il nuovo autocarro Premium per gli interventi più impegnativi nei Paesi extra-europei.

Nella primavera del 2010, con il TGS WW, MAN ha presentato il successore della gamma di successo TGA WorldWide. Esso si rivolge alle necessità dei clienti nei mercati extra-europei. Il TGS WW è stato progettato per l'impiego su strade con fondo molto irregolare e a condizioni climatiche estreme. Il suo campo d'impiego è localizzato soprattutto in Africa, in Russia ed in Medio ed Estremo Oriente. I 257 kW (350 CV) - a partire dall'autunno 2010 con motori della potenza di 265 kW (360 CV) - fino a 353 kW (480 CV) nel TGS WW soddisfano, a seconda delle prescrizioni locali, le norme antinquinamento Euro 2 ed Euro 3 e possono essere impiegati in regioni dove è disponibile carburante di differente e bassa qualità. L'introduzione di motori, che soddisfano la norma Euro 4, per il MAN TGS WW è in preparazione. Gli autotelai da due a quattro assi coprono il range di peso totale da 18 e 41 tonnellate. Come veicolo antincendio il TGS WW si addice soprattutto ad autobotti pesanti, autocisterne, veicoli speciali per impianti industriali ed aeroporti, nonché per autoscale e alberi telescopici di notevole estensione.

MAN SX – lo speciale autotelaio per veicoli antincendio aeroportuali

Per la protezione antincendio in aeroporti, MAN Nutzfahrzeuge offre gli autotelai ad alte prestazioni off road della gamma SX. Il telaio scatolato ad alta rigidità, la sospensione a molle elicoidale, la trazione integrale permanente, gli assali rigidi e i potenti motori assicurano il rispetto dei tempi d'intervento stabiliti a livello internazionale in caso d'incidente aereo. Da quasi vent'anni questo speciale autotelaio è presente con successo nel programma MAN. L'attuale autotelaio MAN SX 43.1000 8x8 ha festeggiato cinque anni fa il suo esordio a livello mondiale, dal momento che normative dell'ICAO (International Civil Aviation Organization) disciplinanti la distribuzione del peso sul veicolo e le esigenze specifiche dei clienti hanno determinato il montaggio del motore in coda. Lo stesso vale per il nuovo autotelaio a tre assi SX 33.680 6x6 che monta il motore diesel V8 MAN. Gli allestimenti montati sull'autotelaio sovradimensionato in larghezza sono realizzati da produttori di attrezzature antincendio con l'obiettivo di ottenere un baricentro più basso possibile, al fine di raggiungere il luogo d'intervento velocemente ed assicurando nel contempo un'elevata e sicura stabilità di marcia. Non solo le Forze Armate federali hanno commissionato a MAN l'SX 33.680 6x6 e l'SX 43.1000 8x8 per l'impiego sui loro aeroporti militari e sulle piste d'atterraggio. Circa 45 aeroporti civili internazionali di tutto il mondo, per il loro servizio antincendio, si avvalgono di circa 70 MAN SX 43.1000 8x8 a quattro assi.

MAN CLA – solida base per i mercati in Africa ed in Asia

Con la gamma MAN CLA, MAN Nutzfahrzeuge si rivolge ai mercati asiatico e africano. In primo piano vi sono gli autotelai a due e tre assi, particolarmente resistenti per svariati impieghi. Per i corpi pompieri sono realizzabili allestimenti come autobotti, autocisterne, autoscale e veicoli polisoccorso. Il MAN CLA si basa sugli affidabili componenti di alcune collaudate gamme MAN. Con i suoi robusti autotelai, i suoi motori parsimoniosi e i suoi pneumatici da 20 e 22,5 pollici, appositamente concepiti per strade in cattive condizioni, esso copre la categoria di peso da 15 a 26 tonnellate. Le cabine di guida Day Cab e Sleeper Cab provengono dalla nota gamma MAN LE e offrono al conducente una postazione di lavoro all'insegna dell'ergonomia con sedile a sospensione pneumatica. Di marchio MAN sono anche i motori D08 e gli assali a doppia riduzione con gruppi epicicloidali nei mozzi ruota. L'offerta di motori, a seconda delle esigenze del mercato, copre un ventaglio di potenze da 162 kW (220 CV) a 206 kW (280 CV) nelle versioni Euro 2 e Euro 3. Il MAN CLA viene prodotto a Pithampur, in una delle fabbriche di veicoli industriali più moderne dell'India. La società in comune MAN FORCE TRUCKS Private Limited ha applicato qui con coerenza gli standard tecnologici MAN da sempre orientati ad un'alta qualità.

MAN HydroDrive® – la soluzione efficiente per maggiore trazione

MAN Nutzfahrzeuge è il primo e l'unico costruttore di autocarri a livello mondiale ad offrire la trazione idraulica anteriore inseribile, un'intelligente integrazione all'offerta della classica trazione integrale, nelle gamme TGS e TGX: il MAN HydroDrive®, per più trazione e sicurezza su tratti sconnessi, salite, fondi stradali sdrucciolevoli e sterrato. L'HydroDrive fornisce la necessaria spinta per l'avanzamento o l'indietreggiamento. Durante la marcia in salita con l'HydroDrive® inserito, il freno continuo agisce anche sull'asse anteriore e stabilizza quindi il veicolo. Il MAN HydroDrive® può essere inserito anche durante la marcia e sotto sforzo tramite il comodo selettore – il conducente può così affrontare salite senza arrestare il veicolo. Il sistema è composto da una pompa idraulica afflangiata al cambio e da motori alloggiati nei mozzi delle ruote anteriori. E' attivo fino ad una velocità massima di 28 km/h, al di sopra della quale si disattiva automaticamente. Se la velocità diminuisce di nuovo, l'HydroDrive si riattiva automaticamente. Rispetto ad un autocarro a trazione posteriore, un veicolo dotato anche di HydroDrive® presenta un peso leggermente superiore, invece rispetto ad un mezzo con la classica trazione integrale pesa diverse centinaia di chilogrammi in meno. In questo modo i veicoli con HydroDrive ® sono in grado di trasportare un carico maggiore. L'altezza rimane invariata. Ciò significa: accesso agevole come nel caso di un autotelaio da strada, minore altezza del filo superiore del telaio e dell'intero veicolo, baricentro più basso del veicolo e di conseguenza ottimale stabilità di marcia. Anche il diametro di volta degli autocarri MAN dotati di HydroDrive® corrisponde a quello dei mezzi con trazione posteriore. Dal suo esordio sul mercato nel 2005 MAN ha venduto finora 5000 veicoli con trazione HydroDrive®, fra i quali numerosi porta container per corpi pompieri. Qui il MAN TGS dotato di terzo asse trainato sterzante vanta le migliori credenziali in merito a maneggevolezza, peso e trazione. Grazie poi al filo superiore del telaio più basso rispetto ad un veicolo a trazione integrale possono essere caricati container intercambiabili più alti con altezza interna in piedi.

Mezzi di pronto intervento MAN realizzati su misura delle esigenze individuali dei clienti

La trasformazione di un autotelaio MAN di un mezzo di pronto intervento da parte di un costruttore di allestimenti a volte necessita all'inizio di modifiche al telaio, alla cabina di guida o alla catena cinematica, al fine di soddisfare le normative specifiche del Paese o le esigenze del cliente. E proprio questo è il compito del Modification Competence Center di MAN. I vantaggi per il cliente sono: la veloce e corretta evasione dell'ordine, la concentrazione dei processi in un partner di riferimento e la realizzazione della trasformazione compresa la garanzia della qualità secondo gli stringenti requisiti MAN. Il portfolio di prodotti per il settore antincendio e la protezione civile comprende modifiche al passo ruota, accorciamenti ed allungamenti del telaio oppure il montaggio di cambi automatici e convertitori in combinazione con i motori a 6 cilindri nelle gamme MAN TGL e TGM.

Ampia è anche l'offerta di lavori di carrozzeria riguardanti le cabine per soddisfare le esigenze dei corpi pompieri. Si tratta da un lato di interventi strutturali sul tetto per facilitare l'appoggio del parco scale in presenza di autoscale o dell'albero di pedane di salvataggio aeree, dall'altro di tetti piatti per diminuire l'altezza complessiva del veicolo in caso di attraversamenti critici o di accessi stretti al magazzino delle attrezzature.

L'allungamento della cabina C nelle gamme MAN TGL e TGM aggiunge 27 centimetri di spazio dietro i sedili per la sistemazione di apparecchi di misura fragili e sensibili o per l'equipaggiamento di protezione individuale. Nella cabina doppia, l'allungamento dell'abitacolo fornisce lo spazio necessario per quattro supporti in fila di apparecchi respiratori. Con la sua configurazione la cabina equipaggio di nuova progettazione, necessaria per ospitare fino a dieci persone, si armonizza perfettamente con la linea del design delle gamme TGL e TGM. Per consentire un'agevole salita e discesa, le porte, di 90 centimetri di larghezza, si aprono quasi ad angolo retto e si raccordano allo spigolo del tetto leggermente rialzato. L'abitacolo della cabina equipaggio, disponibile in due diverse lunghezze, può essere equipaggiato in modo alquanto flessibile e si adatta quindi alle prescrizioni nazionali e alle esigenze specifiche del cliente. Alla sicurezza delle forze d'intervento contribuisce il fatto che tutti i sedili possono essere dotati di cinture a tre punti. Non solo la THW tedesca (organizzazione di soccorso tecnico) ha scelto questa cabina per i veicoli porta-attrezzature GKW 1. Questa variante ha avuto successo anche a livello internazionale: fra i suoi acquirenti si annoverano i corpi pompieri della Germania, dei Paesi Bassi, dell'Inghilterra e della Cina.

Un equipaggiamento per le cabine più lunghe L ed LX nelle gamme TGL, TGM e TGS, particolarmente richieste nei mercati d'esportazione, è il sedile a panca, dietro al sedile del conducente e del passeggero, capace di ospitare fino a quattro persone. Soprattutto in stretti magazzini per attrezzature oppure in vicoli angusti le porte scorrevoli sul lato del conducente o del passeggero hanno confermato la loro utilità. Su tutte le cabine di guida dei MAN TGS è possibile montare porte scorrevoli.

Padronanza del veicolo durante il viaggio verso il luogo d'inter­vento – sicurezza grazie a MAN ProfiDrive

Il viaggio al luogo d'intervento che prevede l'utilizzo di diritti particolari e di diritti di passaggio rappresenta per molti conducenti una situazione inusuale. Questo riguarda sia i membri dei corpi pompieri professionisti che pompieri volontari. I training di guida offerti da MAN ProfiDrive aiutano a raggiungere con sicurezza il luogo d'intervento. Obiettivo del training è fare in modo che i conducenti siano in grado di gestire con padronanza situazioni critiche e di evitare incidenti. Le esercitazioni pratiche comprendono la determinazione dello spazio di arresto, il modo di evitare gli ostacoli, il modo di frenare e scansare su tratti dal fondo aderente o parzialmente sdrucciolevole, le frenate in curva e la marcia controllata in discesa. Per i corpi pompieri, gli esperti formatori di MAN ProfiDrive adattano il programma sull'utilizzo di diritti speciali e di diritti di passaggio nonché sul fattore stress generato dall'emergenza. Il training offroad è incentrato sulla padronanza del veicolo su percorsi al di fuori di strade carrozzabili e sull'impiego appropriato del TipMatic Offroad, dei bloccaggi e della catena cinematica.

Mentre l'addestramento per corpi pompieri comunali è offerto in speciali centri per la sicurezza di guida, il training per i pompieri aeroportuali ha luogo nell'area stessa dello scalo per garantire la costante disponibilità operativa. Qui i conducenti apprendono la strategia nel percorso a slalom, il cambio rapido di corsia e la tecnica raccomandata di prontezza visiva e di sterzata. Questo perché il comportamento di marcia degli autotelai ultralarghi MAN SX si differenzia in ragione della tecnica della struttura portante e del baricentro di tali mezzi sugli autotelai da strada e a trazione integrale comunemente in commercio. MAN offre inoltre un training di guida offroad per la gamma SX. In casi d'emergenza questi veicoli devono infatti portarsi sul luogo del sinistro transitando anche al fuori di tratti carrozzabili o piste di decollo.