Truck 

MAN Nutzfahrzeuge al Bauma 2010

Semplicemente Efficiente“. Il programma MAN per una maggiore efficienza dei trasporti nel settore edile. Con le attuali gamme di autocarri, MAN Nutzfahrzeuge presenta al Bauma 2010 soluzioni di trasporto efficienti per il cava cantiere. Per i molteplici campi d'impiego caratterizzanti le attività principali e secondarie dell'edilizia MAN offre un ricco programma di autocarri che si articola nelle gamme TGL, TGM, TGS, TGX, TGS WW e CLA con elevati standard di affidabilità, redditività, sicurezza e comfort di marcia.

Risultato di 70 anni di forza innovativa per quanto riguarda la trazione sono, da una parte la vasta offerta MAN di sistemi di trazione integrale e dall'altra il successo del MAN HydroDrive® che, ad oggi, è già stato montato su 5000 veicoli. Il nuovo MAN TGS WW, "tarato" sulle speciali esigenze dell'utenza operante nei mercati extra-europei, celebra la sua prima mondiale al 29° Salone Internazionale delle macchine edili, macchine per il trasporto di materiali da costruzione, attrezzature per cantiere, veicoli edili e apparecchiature per l'industria estrattiva che si svolge dal 19 al 25 aprile a Monaco di Baviera. Con il MAN TGS WW continua la storia di successo del TGA World Wide che dalla sua introduzione sul mercato risalente al 2003 ha soddisfatto migliaia di clienti grazie alla sua spiccata robustezza ed elevata portata nonché alla sua capacità di far fronte a terreni impervi e a condizioni climatiche estreme. Queste doti si coniugano nel nuovo TGS WW con un livello ancora più alto in termini di comfort e sicurezza. Il programma dei mezzi d'opera MAN Elevata produttività e bassi costi di esercizio sono le caratteristiche distintive delle gamme MAN TGL, TGM, TGS e TGX della Trucknology Generation®. Dal ribaltabile leggero al ribaltabile a trazione integrale per impieghi gravosi, dai multibenna e autotelai per il trasporto di materiali edili alle autobetoniere e betonpompe fino ai trattori stradali ed autotelai speciali - MAN offre la soluzione di trasporto ideale per qualsiasi tipo di impiego. Particolarmente rappresentative per l'internazionalizzazione orientata al mercato del programma di prodotti MAN sono due gamme: il nuovo TGS WW, che punta ai mercati extra-europei e il MAN CLA prodotto in India in collaborazione con MAN FORCE TRUCKS Private Limited che, data la sua robustezza, è destinato ai mercati asiatici e africani. MAN TGL – L'accesso alla Trucknology® Il MAN TGL si presenta con i caratteristici tratti stilistici della famiglia della nuova Trucknology Generation®, che denotano in tutte le gamme di autocarri l'elevata qualità del programma di prodotti MAN. Il TGL presenta esternamente un elegante design e adeguamenti aerodinamici per una maggiore riduzione della resistenza complessiva incontrata durante la marcia. La sua cabina accoglie i conducenti con pregiati sedili e un’ergonomia ulteriormente perfezionata. Sotto la cabina si celano nuovi performanti motori a 4 e 6 cilindri con EGR (ricircolo dei gas di scarico) e sistema d’iniezione Common Rail eroganti da 110 kW (150 CV) a 184 kW (250 CV). Tutti i livelli di potenza sono, a scelta e a seconda delle esigenze di mercato, a norma Euro 4 o Euro 5 oppure conformi allo standard EEV (Enhanced Environmentally Friendly Vehicle), la normativa antinquinamento attualmente più restrittiva, senza addirittura dovere ricorrere all'utilizzo di ulteriori additivi, come ad esempio l'AdBlue®. Il "piccolo" di casa MAN mostra tutta la sua grandezza con i passi ruota, le lunghezze del telaio, le cabine di guida e i pacchetti di dotazioni a libera scelta che consentono di adattare il TGL ai vari campi d'impiego. Altre dotazioni interessanti sono, ad esempio, il cambio automatizzato MAN TipMatic®, che consente al TGL di viaggiare all'insegna della redditività e del comfort conferendogli al tempo stesso anche notevole agilità, e la spaziosa cabina doppia in grado di ospitare fino a sette persone. A seconda della destinazione d'impiego, si può scegliere, per il MAN TGL esclusivamente con motore posizionato in coda, una sospensione meccanica o pneumatica all'asse posteriore. La gamma TGL viene particolarmente apprezzata per la sua elevata portata utile. Con il nuovissimo sistema frenante EBS in dote al TGL, MAN dimostra che anche nella categoria di peso da 7,49 a 11,99 tonnellate non si deve rinunciare alla sicurezza. L'elenco degli optional contempla persino il sistema elettronico di controllo della stabilità laterale (ESP). Il MAN TGL si presta quindi perfettamente a svariati impieghi nella versione con cassone ribaltabile o ribaltabile con gru per lo svolgimento delle attività principali e secondarie dell'edilizia. Altri esempi di impiego sono piattaforme aeree, elevatori per conciatetti o compatti e maneggevoli multibenna. MAN propone il TGL all'origine anche con cassone ribaltabile trilaterale. MAN TGM – L'autocarro delle 1001 possibilità Il MAN TGM, che anche a sua volta ha goduto di un rinnovamento stilistico nel suo aspetto esteriore, è il veicolo di punta nel segmento medio da 12 a 18 tonnellate di peso totale ammesso. Per impieghi e mercati specifici è disponibile anche in versione a tre assi con 26 tonnellate di peso totale ammesso, che prevede l’utilizzo in cantiere soprattutto come ribaltabile o autobetoniera con guida a destra. Il TGM vanta un'alta portata, è maneggevole e stabile e quindi ideale per gli impieghi cava-cantiere. Il TGM da 13 e 18 tonnellate con trazione integrale permanente o inseribile stupisce per la sua eccezionale motricità e le sue elevate proprietà fuoristradistiche – con questo mezzo il costruttore bavarese dimostra in modo incisivo la sua comprovata esperienza di oltre 70 anni nel campo di sistemi di trazione integrale per autocarri. L'intervento dei bloccaggi del differenziale e del ripartitore di coppia opzionale viene supportato e monitorato elettronicamente al fine di escludere errori di comando, causa di maggiore usura dei componenti di tali dispositivi. Per il TGM con trazione 4x4 sono disponibili tre differenti cabine di guida che, su richiesta, possono essere equipaggiate con il robusto paraurti in acciaio per l'impiego gravoso in cantiere. L'assale posteriore versione integrale con sospensioni pneumatiche, il cui controllo elettronico assicura un assetto di marcia costante indipendentemente dal carico del veicolo, è unico in questa classe di veicoli. Se si tratta di cambiare l'allestimento – ad esempio uno spargitore per il servizio invernale – o di caricare a mano il ribaltabile, la funzione di regolazione in altezza consentita dalla sospensione pneumatica sarà di grande aiuto. ll freno per partenze in salita montato sul TGM a trazione integrale è un particolare pratico e tecnicamente sviluppato che in cantiere risulta assai conveniente per un impiego efficiente del veicolo. Questo freno agisce pneumaticamente su tutte le quattro ruote e quindi tiene fermo l'autocarro in modo affidabile, ne impedisce l'indietreggiamento e agevola l'avviamento in salita quando il conducente lo aziona mediante l'apposito tasto. A differenza di altri sistemi che frenano solamente l'asse posteriore tramite i cilindri freno a molla, il TGM dotato del freno per partenze in salita non rotola indietro. Con i suoi potenti motori Common Rail da 184 kW (250 CV) a 250 kW (340 CV) il TGM viaggia sempre all'insegna della redditività e nel pieno rispetto dell'ambiente: tutti i propulsori previsti per il TGM sono a norma Euro 4, Euro 5 o conformi allo standard EEV senza ricorrere all'impiego dell'additivo AdBlue®. Con un passo di 3050 millimetri, MAN ha in programma una versione a trazione integrale del TGM di particolare compattezza e maneggevolezza. Le aziende municipali e le ditte operanti anche nel settore del servizio invernale ricevono un veicolo che, grazie alle sue dimensioni e manovrabilità, si fa particolarmente apprezzare quando si tratta di effettuare lo sgombero dalla neve in strade strette di quartieri residenziali, rese spesso ancora più anguste dalle tante macchine parcheggiate. Anche con gru di carico dietro la cabina di guida o con un cassone ribaltabile lungo al massimo 3600 millimetri il MAN TGM mantiene la sua consueta maneggevolezza e può essere impiegato tutto l'anno. MAN TGS – Logistica edile efficiente per ogni impiego Dal suo debutto risalente a quasi tre anni fa la gamma di autocarri MAN TGS è diventata una presenza costante nei cantieri in Germania e all'estero. Sia come autocarro isolato che come motrice con rimorchio oppure come trattore stradale – il vincitore del premio "Truck of the Year 2008" da 18 a 41 tonnellate di peso totale ammesso soddisfa qualsiasi esigenza di impiego nel settore edile. Il segmento di mercato cava-cantiere è di pertinenza del MAN TGS che con l’ampia offerta di cabine strette "ritagliate" sulle specifiche necessità del settore, di configurazioni di assali e formule di trazione da 4x2 a 8x8 fa fronte a quasi tutte le sfide dell'edilizia. Sono i molti, spesso piccoli dettagli, che alleviano il lavoro al conducente del MAN TGS. Anche per il paraurti c'è per esempio un sistema di lavaggio come quello per i fari. Questo consente di avere una migliore visibilità e di evitare una situazione di luce diffusa a causa del vetro del faro imbrattato. L'impianto lavacristalli spruzza l'acqua davanti e dietro il tergicristallo. Questo consente di pulire con rapidità e affidabilità il cristallo anche in caso di sporcizia difficile da eliminare, situazione che ricorre frequentemente nei cantieri. Il comodo predellino di salita sul parafango del MAN TGS assieme al maniglione sul tetto consente di dare in tutta sicurezza un'occhiata nella vasca e al carico. Alla spinta esuberante ed economica del TGS provvedono i moderni motori MAN D20 e D26 con sistema di iniezione Common Rail eroganti potenze da 235 kW (320 CV) a 397 kW (540 CV). Tutte le motorizzazioni ottemperano alle norme Euro 4, Euro 5 o al più restrittivo standard EEV a seconda delle disposizioni in materia valide nei singoli Paesi. Il MAN TGS si può equipaggiare con vari sistemi di sospensione, dalla meccanica (balestre paraboliche o trapezoidali) alla mista fino alla pneumatica integrale. La sospensione pneumatica con il sistema elettronico ECAS assicura il mantenimento dell'assetto di marcia indipendentemente dal carico del veicolo. Una specialità MAN è la sospensione pneumatica ai ponti posteriori con riduttori epicicloidali finali, studiata appositamente per i mezzi d'opera in versione medioalta e in versione con altezza fuoristrada. Questo tipo di sospensione è stato messa a punto per una capacità di carico fino a 13 tonnellate per asse - un valore eccezionale per un gruppo assale con sospensione pneumatica - ed è ideale per l'impiego cava-cantiere e su terreni impervi. Per il TGS sono inoltre disponibili dotazioni specifiche per il settore edile che contribuiscono ad aumentare la sua efficienza nel tipico gravoso impiego quotidiano: la scelta va dal MAN TipMatic® Offroad con una strategia di innesto marce specificatamente calibrata sull'impiego cantieristico e tempi di innesto marce più corti al robusto paraurti in acciaio diviso in tre parti con al centro la campana di traino fino alla barra paraincastro posteriore rigida o ribaltabile. Un'ulteriore innovazione MAN per maggiore efficienza dei trasporti nel settore edile è il freno dello sterzo che consente di affrontare facilmente anche le curve molto strette. Con funzione freno dello sterzo attivata, le ruote posteriori interne alla curva vengono frenate, indipendentemente dall'angolo di sterzata del volante, con conseguente riduzione del raggio della curva percorsa. Le lunghe manovre in cantieri angusti e su fondi sdrucciolevoli vengono quindi ridotte al minimo. Il freno dello sterzo disponibile sugli autocarri 6x4 con ponte in tandem viene attivato dal conducente mediante l'apposito pulsante ed entra in azione a velocità di marcia fino a 30 km/h. MAN TGX – Trattore per semirimorchi per il traino di carichi eccezionali L'ammiraglia MAN TGX 41.680 8x4 BLS a quattro assi si fa apprezzare nel trasporto pesante . Impressionanti sono i suoi valori di potenza con il motore V8 da 500 kW (680 CV), un peso ammesso della combinazione di 250 tonnellate, la cabina XXL – la più grande sul mercato - e un'ampia dotazione all'origine definita appositamente per l'impiego specifico. Di questa fanno parte i ganci di traino per carichi eccezionali sul frontale del veicolo e all'estremità del telaio, la ralla per carichi pesanti con dispositivo di scorrimento ralla o l'impianto idraulico che alimenta anche il semirimorchio. Un elevato comfort di marcia per conducente e carico è quanto promette il MAN TipMatic® combinato al gruppo convertitore di coppia-frizione d'innesto. Il management elettronico dei freni MAN BrakeMatic®, che coordina freno motore EVBec, Intarder e freno di servizio riducendo così al minimo l'usura, offre la sicurezza necessaria durante le frenate dell'autocarro per traini eccezionali. In misura più piccola, vale a dire con un peso ammesso della combinazione di 160 tonnellate, MAN propone il trattore stradale per traini eccezionali anche con il motore a sei cilindri in serie con una potenza di 397 kW (540 CV). In questa versione si ha anche la possibilità di scegliere una cabina di versione più bassa, la XLX. Anche nella gamma TGX, MAN offre la soluzione efficiente per svolgere i molteplici compiti di trasporto del settore edilizio, che si tratti di mezzo per il trasporto di materiali edili, di ribaltabile o di autoarticolato con cassone ribaltabile. Trazione integrale – Competenza MAN da oltre 70 anni Nell'edilizia, un impiego efficiente di veicoli si manifesta anche nella velocità di trasporto e in una sicura trazione su fondo di difficile percorrenza. Dove è richiesta ottimale motricità, nei veicoli delle gamme MAN TGM e TGS, è la trazione integrale a fornire la spinta ottimale. MAN è l'unico produttore di veicoli industriali ad offrire in queste gamme la possibilità di scelta tra la trazione integrale permanente o inseribile. Veicoli con le formule di trazione 4x4, 6x6 e 8x6 dispongono di serie di trazione integrale inseribile. La trazione integrale permanente con bloccaggio longitudinale innestabile pneumaticamente è opzionale per i suddetti veicoli, mentre il MAN TGS 8x8 se ne avvale di serie. Due ripartitori di coppia a due stadi con rapporto da strada e fuoristrada sono preposti alla ripartizione della forza motrice. Il vantaggio della trazione integrale inseribile è dato dal profilo di impiego misto, su strada e fuoristrada. La possibilità di marcia solo con trazione posteriore risulta vantaggiosa su strade asfaltate facendo risparmiare carburante, riducendo l'usura degli pneumatici e migliorando la sterzabilità. L'inserimento della trazione anteriore può essere effettuato comodamente dal conducente con un selettore a manopola. In questa operazione, mediante un giunto a denti, il ripartitore di coppia collega rigidamente entrambi gli assi l'un con l'altro. La trazione integrale permanente offre il massimo di motricità e grande stabilità di marcia su terreni difficili. Questo tipo di trazione viene scelto in caso di gravose condizioni del fondo stradale in cantieri e nell'impiego municipale, ad esempio nel servizio invernale e presso organizzazioni della Protezione Civile. Anche qui si può inserire manualmente un bloccaggio longitudinale. MAN può essere fiera di oltre 70 anni di esperienza nella progettazione e costruzione di autocarri con trazione integrale. In questo contesto rientrano non solo la filosofia dei sistemi di trazione ma anche gli assali a doppia riduzione con gruppi epicicloidali nei mozzi ruota caratterizzati da elevata altezza libera da terra, i freni a tamburo e il tipo di sospensione e ancoraggio dell'assale con sospensione meccanica o pneumatica. La gestione elettronica dei bloccaggi del ripartitore di coppia disponibile per le gamme TGM e TGS coadiuva il conducente nella marcia su strada e fuoristrada e contribuisce a ridurre le sollecitazioni della catena cinematica. Il selettore a manopola, integrato a portata di mano nel cruscotto, consente di evitare errori nella sequenza di inserimento. Il sistema impedisce errori di comando da parte di un conducente inesperto nell'inserimento dei bloccaggi del ripartitore di coppia durante la marcia, operazione che potrebbe recare danni. La gestione elettronica dei bloccaggi contribuisce in particolare alla sicurezza di marcia: il bloccaggio trasversale anteriore viene rilasciato automaticamente a velocità superiori a 30 km/h. Se il veicolo, a causa dei bloccaggi inseriti, non dovesse eseguire in curva la sterzata come disposto dal conducente e proseguire invece a diritto, il sistema MAN riconosce dall'energico intervento sui freni da parte del conducente la necessità di rilasciare i bloccaggi. L'intervento del sistema antibloccaggio ruote in fase di frenata ABS sospende l'effetto del bloccaggio longitudinale e del bloccaggio trasversale posteriore. Non appena si rilascia il freno, i bloccaggi si inseriscono automaticamente di nuovo. MAN PriTarder ® – Frenare con la forza dell'acqua in modo sicuro e efficiente Con l'innovativo MAN PriTrader ® è disponibile per il MAN TGS e TGX, già a basse velocità di marcia, un sistema frenante primario estremamente efficiente, unico nel suo genere. Questo sistema di freno continuo è afflangiato direttamente al motore e agisce sull'albero motore. La combinazione del potente freno motore a regolazione elettronica Exhaust Valve Brake (EVBec) e del retarder ad acqua consente di raggiungere l'eccezionale potenza frenante massima di 600 kW già a basse velocità di marcia. E proprio negli impieghi cantieristici il MAN PriTrader ® mette in luce tutte le sue virtù. Il sistema completamente esente da manutenzione aumenta il carico utile di 64 kg massimo rispetto all'Intarder e raddoppia la durata operativa delle guarnizioni di attrito del freno di servizio. Il MAN PriTrader ® è integrato nel MAN BrakeMatic ®, la gestione elettronica dei freni continui, e si attiva comodamente tramite la levetta di comando sul piantone dello sterzo. La forza frenante del MAN PriTarder® può essere sfruttata in modo ottimale soprattutto negli autocarri a trazione integrale o dotati di HydroDrive ® dato che agisce su tutte le ruote motrici - di particolare vantaggio su fondi sdrucciolevoli. 5.000esimo MAN HydroDrive ® – Una storia di successo per garantire più trazione MAN Nutzfahrzeuge è il primo e attualmente l'unico costruttore di autocarri a livello mondiale ad offrire dal 2005, nelle gamme TGS e TGX, un'alternativa intelligente a metà strada tra una trazione predisposta esclusivamente per l'uso su strada e la classica trazione integrale: il MAN HydroDrive®. La trazione idraulica anteriore inseribile fornisce, ai raccordi tra strade asfaltate e accessi a cantieri, su salite, su fondi stradali sdrucciolevoli e su sterrato, più trazione e sicurezza sia nell'avanzamento che nell'indietreggiamento. HydroDrive® offre una soluzione efficiente per veicoli impiegati soprattutto su strada che occasionalmente richiedono anche una trazione aggiuntiva. Questo consente giorno dopo giorno di risparmiare sui costi del carburante e impiegare con flessibilità l'autocarro MAN. Durante la marcia in salita con l'HydroDrive® inserito, il freno continuo agisce anche sull'asse anteriore e stabilizza quindi il veicolo. Il MAN HydroDrive® può essere inserito anche durante la marcia e sotto sforzo tramite il comodo selettore – il conducente può quindi affrontare salite senza arrestare il veicolo. Rispetto alla convenzionale trazione posteriore il MAN HydroDrive® pesa solo qualche chilo in più, mentre rispetto alla classica trazione integrale parecchi centinaia di chili in meno. L'altezza rimane invariata. Ciò significa: comodo accesso, bassa altezza complessiva, basso baricentro del veicolo e quindi ottimale stabilità di marcia. Anche il diametro di volta degli autocarri dotati di MAN HydroDrive® corrisponde a quello dei mezzi con trazione posteriore. Esempi di mezzi d'opera con trazione HydroDrive® sono il 4x4H in versione di trattore per semirimorchi ribaltabili con altezza normale o il trattore per semirimorchi autobetoniere. Tutti i veicoli con HydroDrive® di MAN si distinguono per la loro vantaggiosità in termini di portata utile. In versione di ribaltabile scarrabile a rullo o multibenna questa versione di MAN TGS in combinazione con un terzo asse trainato sterzante vanta le migliori credenziali in merito a maneggevolezza, peso e trazione. Dall'introduzione sul mercato del sistema risalente al 2005, i vantaggi in termini di efficienza e sicurezza del MAN HydroDrive® hanno convinto già 5.000 clienti. Veicoli MAN - Una presenza forte sui mercati internazionali L'offerta di prodotti di MAN Nutzfahrzeuge caratterizza la strategia di internazionalizzazione dell'impresa. Nel programma di prodotti MAN troviamo quindi anche le due gamme CLA e TGS WW, destinate agli impegnativi compiti di trasporto in Paesi extra-europei. MAN TGS WW – Il nuovo autocarro Premium per gli impieghi gravosi Al bauma 2010 MAN Nutzfahrzeuge presenta per la prima volta il successore del noto MAN TGA WorldWide: l'inedito MAN TGS WW vanta la collaudata tecnologia Trucknology® e componenti del telaio e della struttura portante particolarmente robusti che lo fanno risultare particolarmente adatto agli impieghi più pesanti, come trattore stradale, autotelaio e ribaltabile. La gamma comprende varianti con un peso complessivo ammesso da 18 a 41 tonnellate che possono essere combinate con tre confortevoli varianti di cabina di guida. Efficienti motori Common Rail con una potenza da 257 kW (350 CV) a 353 kW (480 CV) forniscono i presupposti base per realizzare un trasporto potente ed economico. La somma di molti piccoli dettagli fa del MAN TGS WW un mezzo d'opera particolarmente affidabile ed economico: ad esempio lo stabile copriradiatore e le griglie parasassi del radiatore, il radiatore per climi tropicali, la griglia di protezione per i fari e per i fanali posteriori, la bocchetta di aspirazione in alto con prefiltro, la lamiera parasassi per il serbatoio del carburante o gli pneumatici da 24 pollici. Il MAN TGS WW si distingue anche per il suo nuovo design la cui finitura aerodinamica comporta un coefficiente di penetrazione aerodinamica decisamente migliore e di conseguenza un ridotto consumo di carburante. Gli accorgimenti apportati hanno consentito inoltre di ridurre sensibilmente la tendenza all'imbrattamento degli specchi retrovisori e dei finestrini laterali – un vantaggio che, in particolare nei Paesi con elevata percentuale di strade sterrate e terreni sconnessi, si riflette in una migliore visibilità e maggiore sicurezza. Il MAN TGS WW ridefinisce gli standard in ergonomia e qualità con la sua cabina di guida completamente rivisitata affidandosi a materiali di alta qualità e molti pratici dettagli per l'equipaggiamento. I comandi collocati a portata di mano e gli strumenti disposti in modo chiaro e strutturato sempre ben in vista sottolineano l'ergonomia di prima classe che caratterizza questo veicolo. Per i più svariati campi di impiego del TGS WW, MAN offre, ferma restando una larghezza di 2240 millimetri, tre diverse misure per la cabina di guida. La compatta cabina M è adatta all'impiego in cantiere ed equipaggia anche veicoli per servizi municipali o autocarri impiegati nel trasporto locale e nella distribuzione. Se talvolta il veicolo deve essere impiegato per pernottare o riposare o se c'è necessità di riporre delle apparecchiature nella cabina, è consigliabile optare per la cabina L, più lunga di 400 mm. Dietro i sedili si trova un confortevole letto, lungo 2050 mm e largo 750. La cabina più alta, la LX, accoglie addirittura un secondo letto, con la stessa lunghezza ma con larghezza pari a 645 mm. Le due cabine di guida lunghe L e LX dispongono di due spaziosi vani ripostiglio accessibili dall'esterno tramite portelloni che si aprono verso l'alto. Il contenuto del gavone sinistro può essere inoltre prelevato dall'interno tramite uno sportello. Per viaggi più lunghi, che prevedono lavoro e riposo a bordo della cabina, la versione LX offre lo spazio ottimale. Il suo tetto alto consente un'altezza interna in piedi davanti al sedile passeggero di addirittura 1925 mm. Spaziosi portaoggetti sotto il letto e ripostigli sul padiglione offrono molto spazio di stivaggio in più. I due letti della cabina LX, con una rete a doghe di alta qualità e materasso a cinque zone di portanza differenziata, garantiscono un comfort che permette di riposare e dormire come a casa propria. Dato che nei Paesi extra-europei la richiesta di sicurezza aumenta continuamente, anche per il MAN TGS WW sono disponibili i noti sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza, come il sistema elettronico di controllo della stabilità laterale (ESP), il Lane Guard System (LGS) e l'Adaptive Cruise Control (ACC). La gabbia di sicurezza altamente resistente soddisfa le severe prescrizioni della direttiva ECE-R29 in merito alla sicurezza in caso di collisione. Dato che il contributo più importante alla sicurezza passiva è fornito da una cintura allacciata, il TGS WW dispone di serie di un avvisatore cintura di sicurezza. Della maggiore sicurezza sulle strade offerta dal TGS WW beneficia non solo il conducente. Grazie ai fermi macchina ridotti e alla minore incidenza di danni, l'imprenditore è in grado di garantire trasporti affidabili. Per l'efficiente trasporto su strada a breve e lunga percorrenza MAN offre trattori stradali e autotelai a due, tre e quattro assi con pesi totali ammessi da 19 a 33 tonnellate.

Varianti di assi disponibili:

  • 4x2 e 6x4 sia con sospensione meccanica che mista
  • 6x2-2 sospensione mista a scelta con terzo asse trainato con pneumatici singoli e doppi
  • quattro assi come 8x4 con sospensione meccanica.

Su questi veicoli impiegati soprattutto su strada, MAN monta assi a riduzione ipoidale con freni a disco con unità cuscinetti ruota (Hub Unit) esente da manutenzione. La sospensione pneumatica sull'asse posteriore consente un elevato comfort e maggiore sicurezza di marcia con rischi ridotti di danneggiamento del carico durante il trasporto.

Per l'impiego fuoristrada, il TGS WW viene proposto da MAN in versione medioalta. Questo consente una maggiore altezza libera da terra al di sotto degli assi a riduzione epicicloidale. Si può scegliere tra le versioni 4x4, 6x4, 6x6, 8x4 e 8x8, tutte con sospensione meccanica.

I conducenti del TGS WW possono contare sui parsimoniosi motori a sei cilindri in linea delle gamme D20 e D26 dotati del sistema di iniezione Common Rail ormai da tempo collaudato. A seconda della prescrizione di immatricolazione, i motori soddisfano le norme antinquinamento Euro 2 ed Euro 3. In fase di progettazione della motorizzazione sono state tenute in considerazione le variabili qualità del carburante, in particolare del tenore di zolfo del diesel che nei Paesi extra-europei è spesso più alto. Nella classificazione Euro 2, MAN offre potenze motore di 360 CV (265 kW), 400 CV (294 kW), 440 CV (324 kW) e 480 CV (353 kW). Il "range" di potenza dei motori con certificato Euro 3 prevede le tarature di 350 CV (257 kW), 390 CV (287 kW), 430 CV (316 kW) e 480 CV (353 kW) per l'introduzione del prodotto sul mercato. A partire dall'autunno del 2010 si avranno a disposizione per i motori Euro 3 gli stessi valori di potenza della versione Euro 2. Per la depurazione dei gas di scarico non sono necessari additivi.

Per i motori sono previsti cambi precisi che assicurano un confortevole innesto delle marce. Il cambio a 16 marce si suddivide in un gruppo splitter e un gruppo gamma. I comandi per l'azionamento dei gruppi sono posizionati ergonomicamente sul pomello e caratterizzati da una forma diversa e quindi ben riconoscibile. Il cambio automatizzato a 12 marce MAN TipMatic® assicura un innesto molto confortevole. Per veicoli fuoristrada il MAN TipMatic® con strategia di innesto marce Offroad offre massima trazione e tempi di innesto marce più brevi.

MAN CLA – Robustezza e affidabilità made by MAN

Con la gamma MAN CLA, MAN Nutzfahrzeuge si rivolge ai mercati asiatico e africano. In primo piano sono qui autotelai a due e tre assi di particolare robustezza destinati ad essere allestiti come autocarri cassonati o trattori stradali e, con apposite sovrastrutture, come ribaltabili o autobetoniere. Il MAN CLA si basa sugli affidabili componenti di alcune collaudate gamme MAN. Con i suoi robusti autotelai, i suoi motori parsimoniosi e i suoi pneumatici da 20 e 22,5 pollici appositamente concepiti per strade in cattive condizioni, esso copre la categoria di peso da 15 a 26 tonnellate. Le cabine di guida Day Cab e Sleeper Cab provengono dalla nota gamma MAN LE e offrono al conducente una postazione di lavoro all'insegna dell'ergonomia con sedile a sospensione pneumatica. Di marchio MAN sono anche i motori D08 e gli assali a doppia riduzione con gruppi epicicloidali nei mozzi ruota. L'offerta di motori, a seconda delle esigenze del mercato, copre una gamma di potenze da 162 kW (220 CV) a 206 kW (280 CV) nelle versioni Euro 2 e Euro 3. Il MAN CLA viene prodotto a Pithampur, in una delle fabbriche di veicoli industriali più moderne dell'India. La società in comune MAN FORCE TRUCKS Private Limited ha qui applicato coerentemente gli standard tecnologici MAN sempre orientati ad un'alta qualità. Dagli stabilimenti di Pithampur escono sia veicoli completi che kit CKD. In alcuni Paesi asiatici e africani il montaggio ha luogo sul posto utilizzando componenti preassemblati. Per il mercato indiano, la Joint Venture FORCE MOTORS gestisce direttamente la distribuzione e offre varianti di MAN CLA specifiche per e esigenze locali.

Per ulteriori informazioni:
www.transport-effizienz.com